lunedì 6 novembre 2017

Carta da parati: il miglior alleato per un design d'interni unico ed accattivante

Un classico sempre attuale che rende ogni ambiente unico, particolare e accattivante: stiamo parlando delle carte da parati.

Carta da parati che riproduce le piastrelle in 3D è ideale per cucina e bagno


Le carte da parati: dagli anni '70 ad oggi


Le carte da parati hanno visto il loro boom negli anni '70 e sono state utilizzate per un lungo decennio come la migliore soluzione decorativa per le pareti di casa.

Già negli anni '80 le carte da parati sono state surclassate dalle pitture decorative. Pareti dal design più moderno e contemporaneo venivano semplicemente colorate con ducotone; gli ambienti più particolari e di stile retrò vedevano l'utilizzo dello spatolato, come lo stucco veneziano; per una via di mezzo tra il classico ed il moderno vedeva la luce la velanuta.

Nonostante tutte queste varianti, tecniche utilizzate e colori, gli ambienti restavano anonimi e tendevano ad una certa omogeneità di stile: la casa non parlava dei suoi abitanti, ma era semplicemente una casa!

La tendenza a personalizzare l'ambiente in cui si vive è una necessità e quindi stanchi di quell'anonimato, si è cominciati a cercare soluzioni che rendessero ogni ambiente esclusivo.

Si sono fatti strada soluzioni un po' più creative ricorrendo all'uso di stencil o stickers murali che riproducevano frasi, aforismi, immagini per descrivere al meglio l'ambiente in cui erano riprodotte.
Soluzioni semplici, ma certamente impegnative per applicazione e tecnica pittorica e comunque non apprezzate da tutti.

Negli anni 2000 si assiste al ritorno delle carte da parati come mezzo più esclusivo per riflettere al meglio l'universo delle emozioni e dello stile di vita degli abitanti della casa.


La nuova carta da parati


La carta da parati ha subito una grande evoluzione nel tempo.
Infatti, mentre prima potevano essere utilizzate solo in alcuni ambienti della casa, oggi trovano spazio, per creatività, design e funzionalità in qualunque ambiente: dal soggiorno alla camera da letto, dalla cucina al bagno.

Sì, avete capito bene! Oggi esistono carte da parati con caratteristiche idrorepellenti e lavabilità che possono sostituire le piastrelle del bagno, l'alzata tra base e pensili della cucina, la ormai classica e rinomata pittura lavagna, le pareti in pietra e ancora le pareti in legno.

L'effetto di queste carte da parati è tale che difficilmente si può riconoscere una pittura lavagna da una carta da parati lavagna sulla quale si può realmente scrivere.

La carta da parati lavagna permette di scrivere con i gessetti come una vera pittura

Allo stesso modo l'effetto legno, tipico per esempio delle mansarde, è perfettamento riprodotto dalle carte da parati, così anche le piastrelle in 3D.

La carta da parati effetto legno ideale per rendere caldo e colorato tutti gli ambienti della casa



Per i nostalgici o per coloro che desiderano vivere periodi passati di cui hanno solo letto e sognato, esistono design di carte da parati degli anni 70. Queste carte da parati in stile retrò  sono la riproduzione di motivi particolari disegnati da designer di fama internazionale come Orla Kiely, ideatrice del motivo floreale anni '70. Realizzate con colori accesi, tipici di quegli anni, o con colori più tenui è la carta da parati che dona carattere e personalità ad ambienti come il soggiorno e la camera da letto.

Osiris è la carta da parati degli anni 70 della designer Orla Kiely

Per gli amanti del vintage, queste carte danno una veste moderna ai colorati anni '70 e nuova vita ad ogni stanza.


Come scegliere la carta da parati per ogni ambiente della casa


Quelli appena citati sono solo alcuni esempi di carta da parati, ma la scelta è ancora più ampia.

Per poter scegliere la carta da parati che più vi rappresenta, dobbiamo andare oltre l'idea di carta nel senso stretto della parola, perché, sebbene sono poche le aziende che offrono un'ampia scelta di carte da parati, esistono  diversi tipi di carta da parati che si distinguono per:
  • motivo (floreale, barocco, geometrico, glamour, romantico, a strisce, per bambini, vintage)
  • materiali (naturali, metallici, tessuto, perline di vetro)
  • caratteristiche (resistenza alla luce, lavabile ed extralavabile, bassa infiammabilità)
Adesso non vi resta che scegliere la carta da parati che renderà perfetta la vostra casa e che si abbini al vostro arredamento e stile di vita.


2 commenti:

  1. Perdonami, ma non amo per niente la carta da parati
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve sinforosa,

      se pensi alle carta da parati come rivestimento uniforme per decorare tutte le pareti di una stanza, potrebbe anche non piacere.

      Oggi, però, esistono carte da parati che permettono di decorare solo alcuni squarci di una stanza, valorizzandola. Per esempio puoi realizzare una piccola fascia verticale della cameretta con carta da parati lavagna che sarà utilizzata come angolo creativo.
      Oppure, sostituire il paraschizzi della cucina con una carta da parati idrorepellente e lavabile che riproduce le piastrelle che più ti piacciono.

      A presto e grazie per essere passata

      Elimina

La tua opinione è importante e può aiutare altri lettori del blog ad approfondire gli argomenti trattati. Lascia un tuo commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...