venerdì 27 novembre 2015

Laviamoci le mani

Dal gesto più naturale e semplice, il cadere dell'acqua sulle mani, nasce il titolo dell'iniziativa di Ceramica Flaminia per festeggiare i 60 anni di attività.

Il contest design di Ceramica Flaminia e il lavabo RITHO

In linea con l'identità dell'azienda, dei suoi principi e dello stile, Ceramica Flaminia ha lanciato un Design Contest che vede coinvolta scuola ed industria per la creazione di un lavabo che esca fuori dai soliti schemi e che ne rivoluzioni l'idea stessa, lasciando inalterata la semplicità del "cadere dell'acqua sulle mani".
Lavorando sulle diverse possibilità espressive della ceramica, ceramica molto sottile o molto spessa, ceramica dalla forma tondeggiante o squadrata, progettisti provenienti da ogni parte del mondo si sono messi al lavoro per realizzare un lavabo che raccontasse il rapporto che ogni cultura, italiana e straniera, ha con l'acqua.



Il Design Contest di Ceramica Flaminia: Laviamoci le mani


Ceramica Flaminia espone nel suo Showroom di Milano (via Solferino 18) le due opere selezionate in scala 1:1
 Il 10 settembre di quest'anno, in collaborazione con l'Istituto Marangoni di Milano, Ceramica Flaminia ha esposto nel suo Showroom di Milano (via Solferino 18) le opere dei designer più talentuosi del Master in Product and Design dell’istituto Marangoni.

SALTOD'ACQUA e RITHO, ritenute più interessanti da Ceramica Flaminia, sono state riprodotte in scala 1:1 e prossimamente realizzate dall'azienda stessa.


Entrambi i lavabi d'appoggio, che rappresentano al meglio l'internazionalizzazione di Ceramica Flaminia, esprimono le differenze culturali e la provenienza dei designer che li hanno ideati.
Mentre Saltod'acqua ha un evidente richiamo orientale, evocando le sensazioni che si provano nel seguire il corso di un ruscello in montagna per trovare un momento di pace interiore e per un nuovo inizio, il secondo, RITHO del designer Gustavo Martini, sposa in un connubio perfetto la dicotomia tra l'ambiente urbano e la natura, testimonianza della provenienza e della formazione culturale ed accademica dell'autore stesso.


RITHO di Gustavo Martini per Flaminia


Gustavo Martini non poteva scegliere nome più appropriato per il suo progetto. In esso si trovano fuse due parole che rappresentano al meglio l'essenza della sua opera: LITHO, dal greco antico che significa pietra e RITO che rimanda ai riti celebrati in contatto con l'acqua.

Il lavabo Ritho realizzato da Gustavo Martini per Ceramica Flaminia per essere prodotto per il mercato internazionale

Infatti, se si osserva attentamente il lavabo disegnato da Gustavo Martini, non si può fare a meno di notare l'irregolare rotondità della sua forma che richiama quella della pietra scavata e scolpita dal cadere ripetuto dell'acqua.

Gustavo Martini contestualizza la sua opera in un ambiente sempre più urbanizzato che valorizza l'essenziale e il minimalismo unendo alla pietra il metallo.
Infatti è un piedistallo in metallo su cui poggia il lavabo, evocativo della pietra, a completare l'opera di Martini richiamando le sue origini, la grande città di Rio De Janeiro, e la sua formazione culturale e professionale di designer del prodotto industriale.

Nessun commento:

Posta un commento

La tua opinione è importante e può aiutare altri lettori del blog ad approfondire gli argomenti trattati. Lascia un tuo commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...