venerdì 13 marzo 2015

Glitter sulle pareti? Semplice e divertente! - guest post di Massimo Mangiarratti

Questo è il primo guest post ospitato su ArredamentoPerfetto-Consigli d'arredo.

L'ospite di oggi è Massimo Mangiarratti di Ideacolor, azienda che si "prefigge di tradurre la pratica in teoria e l'esperienza in consigli pratici".
Quale miglior guest post poteva inaugurare questo evento?

Sono felice di ospitare Massimo per l'originalità con cui ci racconterà come realizzare una pittura glitterata perfetta suggerendoci utili consigli e trucchi per non incorrere negli errori più comuni.
Adesso passo la parola al nostro ospite, ringraziandolo per la sua partecipazione e per l'utilità dei suoi preziosi consigli.


Glietter sulle pareti? Semplice e divertente!


Ti piacerebbe avere sulle pareti l’effetto luccicante dei brillantini?
Con alcune indicazioni scoprirai che puoi glitterare le pareti con estrema semplicità e divertimento!

In questo momento mi piace immaginarti accanto ad una latta di colore aperta e tanta grinta per tinteggiare casa. Prova a sentire il profumo della pittura e immagina il lavoro finito. 

Adesso procediamo per trasformare l’immaginazione in realtà.

Iniziamo dal colore che hai acquistato. 


Devi mescolarlo accuratamente e nel frattempo diluirlo con acqua. Per quanto riguarda la diluizione puoi seguire le indicazioni presenti nella stessa confezione. 
Per mescolare il ducotone hai bisogno subito di un altro secchio. Il motivo è legato ad almeno due fattori: l’acqua aggiunta potrebbe uscire facilmente dal secchio quando mescoli il prodotto; ci vorrebbe uno sforzo immane per mescolare il contenuto sino in fondo. Infine, sarebbe impossibile lavorare con una latta stracolma di colore!
Dopo aver fatto questo, procedi con la prima mano. E i glitter? Ci siamo dimenticati? Niente affatto!
Ci sono varie scuole di pensiero sull’argomento, ma considerato che sono di fronte a te (virtualmente), ti insegno un trucco: aggiungi la quantità di glitter necessari per le due mani solo nella quantità di pittura che ti servirà per l’ultima mano. Naturalmente è un trucco e non dirlo a nessuno.
Funziona veramente questo metodo?
Guarda le foto relative a lavori realizzati da Ideacolor:





Quali glitter usare? 


In effetti c’è l’imbarazzo della scelta, ma ti consiglio di comprare le confezioni di glitter che si presentano come un gel. Grazie agli additivi che contengono favoriscono un ottima adesione al ducotone, non permettendo a quest’ultimo di coprire i brillantini. 
Già dal secchio saranno evidenti i primi riflessi di luce, che ad asciugatura ultimata saranno ancora più evidenti. Guarda, giusto per togliere ogni dubbio, prova il colore con una pennellata e aspetta che si asciughi. Ti renderai conto se aggiungere altri glitter oppure no.

Mentre aspetti che il colore si asciughi, vorrei trasmetterti una tecnica che mi ha insegnato l’esperienza: individua le pareti che ricevono abbondante luce e rendile uniche con tanti glitter. L’esposizione alla luce, sia essa solare o artificiale, darà più valore ai brillantini.
Sei ancora qui a leggere? Il provino di colore si è asciugato, corri al lavoro! Ti renderai conto che ne è valsa la pena essere imbianchino per un giorno. Troverai il tutto semplice e divertente!



Ringrazio di nuovo Massimo Mangiarratti di Ideacolor per la sua partecipazione!
Se anche tu vuoi  venire ospite del mio blog, come ha fatto Massimo, consulta la pagina dedicata al guest post dove troverai anche l'elenco aggiornato degli ospiti del blog.



1 commento:

  1. Basta veramente poco per rendere una parete speciale, i glitter per pareti sono una di quelle soluzioni in grado di farlo e si può procedere anche senza chiamare un imbianchino professionista.

    RispondiElimina

La tua opinione è importante e può aiutare altri lettori del blog ad approfondire gli argomenti trattati. Lascia un tuo commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...