lunedì 2 febbraio 2015

Separare l'ingresso dal soggiorno: le librerie passanti

Come ogni lunedì Consigli d'arredo vi propone un'idea d'arredo tramite progettazione in grafica 3D per organizzare gli ambienti della casa.

Questo lunedì lo dedichiamo all'ingresso-soggiorno e in particolare al "come separare l'ingresso dal soggiorno utilizzando una interparete". In questo progetto l'interparete è una libreria passante.

Come suggerisce il nome, sono delle librerie a giorno, cioè senza schienali e bifacciali, ossia sono rifinite da entrambi i lati perché devono fungere da parete.
Si preferisce la libreria passante alla parete in muratura vera e propria perché:

  • separa due zone della stessa stanza senza alterare il concetto di open space
  • lascia passare la luce
  • è un elemento d'arredo

Planimetria piccolo ingresso-soggiorno da separare con l'uso delle librerie passanti



Osservando la stanza in pianta, notiamo che la quadratura è assai piccola e che, desiderando ricavare anche un ingresso, occorre trovare una soluzione estetica e funzionale che valorizzi lo spazio e faccia apparire la stanza più grande.



Vediamo quali sono le fasi da seguire:
  • Identificare la zona ingresso nel soggiorno
  • Arredare il soggiorno per renderlo funzionale e confortevole


Definire la zona ingresso nel soggiorno utilizzando la libreria passante



La libreria passante separa due zone della stessa stanza senza interrompere la continuità dello spazioCome vediamo dalla planimetria, la zona ingresso si trova alla nostra destra, mentre la zona giorno alla nostra sinistra.
Separiamo le due aree dalla stanza mediante una libreria passante larga 166 cm, alta 250 cm e profonda 33 cm. Tali dimensioni permettono di realizzare un mobile funzionale e poco ingombrante, oltre che lasciare il giusto spazio di movimento agli ospiti.

La libreria passante, posizionata di fronte alla porta finestra, lascia penetrare la luce naturale tra gli scaffali creando un piacevole gioco di ombre e luci.



La scelta del colore per valorizzare l'ingresso-soggiorno


Per creare una certa profondità e non rendere l'ambiente angusto, per la parete di fronte la porta d'ingresso si preferisce un color tortora molto chiaro (RAL 7032 - grigio ghiaia) che tende a scaricare il colore blu delle altre due pareti.


Arredare l'ingresso


L'ingresso in stile moderno separato dalla libreria passante
Identificato lo spazio da dedicare all'ingresso, è necessario renderlo funzionale inserendo gli arredi essenziali che lo caratterizzano.

Desiderando arredare in stile moderno, scegliamo una consolle molto lineare, larga 120 cm, con uno specchio che segue la stessa linearità.

In un ingresso non possono mancare i complementi indispensabili che lo caratterizzano e cioè l'appendiabiti e il portaombrelli.



La scelta del colore per arredare l'ingresso


Ricordando che l'ingresso-soggiorno, sebbene unico, è piccolo, la scelta colore migliore per gli arredi è il bianco che rende l'ambiente luminoso e ampio. Per i complementi si preferisce l'acciaio satinato.
Gli arredi sono valorizzati da una parete blu balena (Ral 5005).


Arredare il soggiorno


Non dimentichiamo che, nonostante la presenza della libreria passante, l'ambiente rimane unico e quindi la scelta e la pozione degli arredi è decisiva per valorizzare l'ambiente.

Il soggiorno in stile moderno visto dall'ingresso
Per dare senso allo spazio, la spalliera del divano è posizionata a filo con la parete alla sua destra e un po' prima della rientranza.

La libreria passante come interparete per separare ingresso e soggiorno









Alle spalle del divano, una credenza moderna e un pannello libreria mantengono aperto e leggero l'ambiente facendo risaltare la parete color tortora. In questo modo i due ambienti, nonostante separati dalla libreria passante, non perdono la loro continuità.
Stesso effetto si crea con la piccola parete sul lato destro del divano che, tinta di blu, mette in risalto la libreria passante e crea continuità con la perete dell'ingresso dove poggia la credenza (vedi immagine piccola in alto).

Parete attrezzata minimalista per un piccolo soggiorno
Dalla parte opposta, di fronte al divano, è collocata la parete porta TV. Anch'essa lineare come il resto degli arredi.
Per non appesantire l'ambiente si sono utilizzati solo pochi elementi compositivi e tutti sospesi, anche le basi.

Il tavolino da salotto, di colore bianco, richiama il design della consolle.

Per le tende si è preferito un modello a pannello di colore bianco, con sottili righe orizzontali grigie abbastanza distanti tra loro, per lasciar penetrare la luce e rendere leggero e luminoso l'ambiente.


La scelta del colore per arredare il soggiorno


Anche nella zona giorno il colore dominante è il bianco, ma è movimento dai dettagli color carta da zucchero delle ante della credenza e delle ante e scaffali della parete porta TV.
Il pannello libreria, invece riprende l'uso dell'acciaio satinato come i complementi dell'ingresso.




Per separare i due ambienti avresti preferito un mobile basso invece delle librerie passanti?


Nessun commento:

Posta un commento

La tua opinione è importante e può aiutare altri lettori del blog ad approfondire gli argomenti trattati. Lascia un tuo commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...