mercoledì 21 gennaio 2015

Differenza tra ecopelle e similpelle


Per la rubrica "Curiosando tra i mobili" oggi chiariamo la differenza tra ecopelle e similpelle.




Navigando tra siti di ditte produttrici di capi di moda in pelle, di manufatti d'arredo e di articoli per l'infanzia, ho spesso letto che "l'ecopelle è un'alternativa ecologica alla pelle animale" oppure che "l'ecopelle è un prodotto sintetico il cui aspetto assomiglia alla pelle" o ancora viene definita, senza mezze parole "pelle finta". Niente di più sbagliato!

Nell'uso comune si associa il termine ecopelle alla pelle di origine sintetica. Infatti, chiedendo un divano in "ecopelle", la maggior parte dei venditori di imbottiti, ci mostra il divano in pelle sintetica e le diverse tirelle di "ecopelle" per scegliere il colore. Altro errore!

Se per effettuare l'acquisto del nostro divano ci rivolgiamo invece ad aziende di un certo rilievo, il consulente d'arredo potrebbe avere qualche difficoltà a soddisfare la nostra richiesta.
Come mai?
Per rispondere alla domanda, bisogna capire cos'è realmente l'ecopelle e imparare a distinguerla dalla similpelle.

Che cos'è l'ecopelle


L'ecopelle è pelle di origine animale conciata, fin dalle prime fasi di produzione, con metodi a basso impatto ambientale, il cui procedimento deve seguire le regole dettate dalla norma UNI11427.2011.
Seguendo questa normativa vengono ridotti e limitati l'uso dei prodotti chimici per tutto il processo conciario e di smaltimento.
La pelle conciata seguendo rigidamente tale protocollo prende il nome di ecopelle e, a differenza della pelle che viene conciata secondo altri standard che non limitano l'utilizzo di prodotti chimici per tutto il processo conciario, è molto più pregiata e costosa.
Ricordiamo che meno prodotti chimici si utilizzano, più è pregiata la pelle e più facilmente tende a modificare il suo colore se esposta alla luce: caratteristica di un prodotto di alta qualità.

I vantaggi dell'ecopelle


  • minore impatto ambientale rispetto alla normale pelle
  • colore non uniforme
  • imperfezioni e segni naturali
  • morbidezza al tatto
  • lunga durata

Gli svantaggi dell'ecopelle


  • costo più elevato rispetto alla normale pelle
  • difficile da reperire: non tutte le concerie la producono
  • manutenzione costante per lasciare inalterato il pellame
  • variazione del colore con l'esposizione alla luce


Che cos'è la similpelle


La similpelle o finta pelle o vinpelle non ha nessuna componente di origine animale. A differenza della pelle rigenerata, è costituita da un film di materiale resinoso poliuretanico steso su una tela di cotone o di fibra sintetica. La resina viene tirata sulla fibra fino ad ottenere uno strato sottile al quale poi, tramite una pressa, vengono incise le rugosità che fanno somigliare il manufatto finale alla vera pelle.
E' considerata alla stregua di un rivestimento in tessuto, ma ha un costo maggiore perché emula la pelle.

I vantaggi della similpelle


  • convenienza del prezzo 
  • resistenza  al caldo
  • facilità nella pulizia 
  • non si altera con l'esposizione alla luce
  • idrorepellente

Gli svantaggi della similpelle


  • non traspira
  • con l'usura tende a deteriorarsi nel tempo lasciando intravedere nelle pieghe il tessuto sottostante
  • manca di morbidezza e freschezza al tatto


Attenzione a non confondere la similpelle con il pvc: acronimo di policloruro di vinile. E' una sostanza plastica che non viene stesa su nessuna tela, ma semplicemente lavorata con additivi per conferirle la consistenza desiderata per i diversi usi a cui è destinata.
Con il pvc si rivestono anche i divani, ma si tratta di plastica, non di similpelle.
E' estremamente economico, ma difficilmente degradabile, come tutte le plastiche.


Spero di aver chiarito almeno un po' la grande confusione che si fa tra questi due tipi di rivestimento.
Se hai ancora qualche dubbio non esitare a chiedere.

6 commenti:

  1. Grazie per questo post, grazie davvero perchè nella mia ignoranza, e anche in quella di Fabio, non so perchè pensavamo che l'ecopelle non fosse di origine animale! Noi siamo contrari alle cose di pelle, incredibile... chissà perchè c'eravamo fatti questa idea...
    Un bacio e buonissima serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei l'unica. Nell'uso comune ecopelle è considerato sinonimo di pelle sintetica. E' un errore che fanno anche i consulenti d'arredo e, se giri su internet, anche alcune figure più professionali. Anche nel campo della moda c'è questa confusione, a meno che non si tratta di alta moda.

      Un caro saluto e una buona serata

      Elimina
    2. il problema è che i venditori, e chi vende ai venditori, credono realmente che l ecopelle sia il termine adatto, infatti mi ha mostrato una spece di schedario dove sono in fila tutti i tipi di tessuti e nel tessuto di un divano che aveva la scritta ecopelle, c era scritto pulirietano 100% quindi è alla base lo sbaglio credo.

      Elimina
    3. Ciao Massimo, hai perfettamente ragione. L'errore è alla base. Purtroppo si gioca spesso sulla poca informazione del cliente o sulla disinformazione del professionista. Ancora molte aziende e molti consulenti o venditori non hanno capito che un cliente ben informato fa un acquisto consapevole: con molta probabilità acquisterà il suo divano o sedia in similpelle chiamandola ecopelle, ma andrà a casa soddisfatto di aver scoperto qualcosa che nessuno mai gli aveva detto e magari la prossima volta che vorrà fare un acquisto più importante cercherà proprio l'ecopelle e non la similpelle o, perché no, la consiglierà a qualche amico che desidera qualcosa di diverso!
      Grazie per essere passato, alla prossima.

      Elimina
  2. VORREI SAPERE COME PULIRE UN DIVANO IN SEMILPELLE, QUALI PRODOTTI SI POSSONO USARE?
    GRAZIE MILLE

    RispondiElimina
  3. Acqua fredda e un po' di sapone di marsiglia. Inumidisci un panno morbito con questa soluzione e lo passi sul divano. Risciacqua con sola acqua.
    In alternativa puoi utilizzare un detergente per il viso. Uno economino va più che bene!

    RispondiElimina

La tua opinione è importante e può aiutare altri lettori del blog ad approfondire gli argomenti trattati. Lascia un tuo commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...