martedì 25 novembre 2014

Le altezze giuste per una cucina ergonomica

La misura che definisce l'ergonomicità e quindi la comodità della cucina è data dalla giusta combinazione  dell'altezza dello zoccolo, del top e della base.

Chi lavora in cucina deve mantenere una corretta postura: non deve curvare la schiena né stare sulle punte per controllare la cottura.
Quando siamo ai fornelli o lavoriamo sul top il nostro corpo deve assumere una posizione diritta.

La cucina deve essere quindi "su misura" e la misura di riferimento principale è l'altezza di chi la vive abitualmente, al di là delle mode che propongono cucine con top alti 6 cm e zoccoli alti 15 cm.

Considerando l'altezza media di una persona, in linea generale l'altezza del piano di lavoro della cucina dovrebbe essere 91 cm da terra, ma ci sono diversi fattori che possono costringere a scegliere un'altezza diversa, come la presenza di una finestra sul top, di un lucernaio, di un paraschizzi già esistente, ecc.

Se tutti questi elementi non influiscono sull'altezza del piano di  lavoro, l'unica discriminante sarà l'altezza della persona.

Conosciamo un po' quali sono le altezze della base, dello zoccolo e del top di una cucina.


-  L'altezza della base


La base standard di tutte le cucine è alta 72 cm escludendo i piedini. Quindi, lasciando questa misura come dato fisso, ciò che fa la differenza sono le altezze dello zoccolo e del top.


-  L'altezza dello zoccolo


Lo zoccolo di una cucina può essere alto 10 cm, 12 cm e 15 cm. Tale altezza corrisponde a quella dei piedini della base della cucina.


-  L'altezza del top


L'altezza del top può variare da 1,2 cm a 6 cm in funzione del materiale con cui è realizzato e dell'estetica che si desidera dare alla cucina (ci sono anche misure particolari che raggiungono i 9 cm).
In genere le cucine vengono proposte con top alti 4 cm o 6 cm.


La combinanzione di queste tre altezze, per essere ideale, deve permettervi di poggiare sul top della cucina il braccio fino al gomito e assumere una posizione naturalmente diritta.

Ecco una tabella di riferimento con le diverse possibilità di altezze in modo da verificare quella giusta per voi e per le esigenze strutturali della stanza:

Altezze degli elementi che compongono la base della cucina

ATTENZIONE:
se il piano di lavoro va collocato sotto una finestra, all'altezza totale va sommata l'altezza dell'alzatina le cui dimensioni dipendono dal modello della cucina, dal top scelto, dalle esigenze estetiche e funzionali dell'utente.




Nessun commento:

Posta un commento

La tua opinione è importante e può aiutare altri lettori del blog ad approfondire gli argomenti trattati. Lascia un tuo commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...