mercoledì 14 maggio 2014

Come arredare l'ingresso

Sempre più spesso negli appartamenti moderni l'ingresso tende ad essere trascurato perché inglobato nella zona giorno. Ciò però non deve fare perdere la sua identità.

L'ingresso è il primo ambiente che incontriamo appena apriamo la porta, quindi deve accoglierci e presentare la nostra casa.
Nonostante la conformazione dell'ingresso sia cambiata nel tempo, passando dalla dimensione di anticamera a parte della zona giorno, le sue caratteristiche devono rimanere immutate.

Per capire come arredare un ingresso, dobbiamo interrogarci su cosa facciamo appena entrati a casa.
Sicuramente posiamo le chiavi con cui abbiamo aperto la porta e svuotiamo le tasche; togliamo il soprabito e mettiamo a scolare l'eventuale ombrello; spesso ci guardiamo allo specchio per controllare se siamo troppo stanchi, gesto che avviene anche prima di uscire per essere sicuri che siamo "a posto".

Vediamo allora cosa non deve mancare in un ingresso:
E' necessario un mobile per poggiare uno svuotatasche, un portabiti/portaombrello e uno specchio.
A questi arredi si possono accostare un vaso di fiori, una pianta, un quadro, una lampada. Tutti complementi che rendono più accogliente ed armonioso l'ambiente.

Vediamo qualche esempio di ingresso perfetto:

Ingresso soggiorno moderno

Ingresso moderno


La porta d'ingresso si apre sulla zona giorno che è piuttosto piccola. Tuttavia è stato possibile dividere virtualmente l'ambiente in una zona ingresso e una giorno mediante la scelta attenta degli arredi e della loro disposizione.
Il divano discostato dal muro lascia posto alla madia che accoglie uno svuotatasche, dell'oggettistica, un vaso con fiori a gambo alto per un armonico gioco di altezze e un quadro che  arricchisce la parete.
Dal lato opposto, delle librerie pensili di design danno spazio contenitivo e d'appoggio definendo l'ingresso.
 

Ingresso provenzale


Ingresso provenzale
L'ingresso in stile provenzale














La porta d'ingresso si apre sulla zona giorno che è molto grande. Entrando, sulla destra, un armadio con profondità ridotta fa da portabiti. A sinistra un tavolinetto rotondo con sopra uno specchio serve da appoggio per chiavi e oggetti ed è abbellito da un vaso di fiori.



Il mobile bar in muratura separa l'ingresso dal soggiorno
Ingresso urban chic


Questo appartamento ha delle caratteristiche particolari. Le richieste della committenza sono state ben precise e ogni parte dell'abitazione doveva rispecchiare il modo di essere di chi l'abitava e l'attività che svolgeva.
Quindi, creare un ingresso in un ambiente molto particolare non è stato semplice, ma la soluzione trovata è stata sicuramente originale e di forte impatto estetico (in un altro post vi parlerò di questo appartamento).        
L'ingresso stile urban chic 


La porta di ingresso si apre in un ambiente molto ampio separato dalla zona giorno da un angolo bar. Si è reso necessario introdurre degli elementi che conservassero lo stile metropolitano senza trascurare le comodità richieste dall'ingresso.
Quindi il mobile portaoggetti è diventato una libreria sospesa che accoglie svuotatasche, oggetti, porta ritratti e lascia anche dei vuoti.
L'appendiabiti è fissato al muro, come in una dinkeria, per richiamare sia lo stile metropolitano che la scelta degli arredi.

1 commento:

  1. Ciao Rosalia, volevo un tuo consiglio: secondo te come mobile svuotatasche potrebbe andare bene una panca tipo questa che può essere anche mobile contenitore? Tu che ne pensi del bambù, è pratico? Io ho un ingresso moderno molto grande quindi non ho problemi di spazio, la mia paura è che forse è troppo basso http://www.archiproducts.com/it/prodotti/201480/panca-contenitore-modulare-in-bambu-correlations-bench-we-do-wood.html

    RispondiElimina

La tua opinione è importante e può aiutare altri lettori del blog ad approfondire gli argomenti trattati. Lascia un tuo commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...