giovedì 20 aprile 2017

La cucina con anta liscia

Dopo aver approfondito l'anta telaio, parliano della seconda categoria di ante per cucina: le ante liscie.
A differenza di quelle telaio, le ante liscie sono tipiche dello stile moderno e contemporaneo.
Non hanno telaio e possono essere impiallacciate, laccate, verniciate in acrilico, rivestite in laminato o in polimerico, essere in vetro o in metacrilato con telaio alluminio, presentare delle dogature, avere gli angoli smussati (anta postformata), avere la bordatura dritta oppure a saponetta.
Il colore, la scelta del materiale, la forma, il tipo di maniglia le daranno connotazione moderna o contemporanea.

L'anta liscia squadrata

L'anta liscia squadrata è tipica dello stile moderno e minimalista


E' l'anta tipica dello stile moderno e spesso utilizzata nello stile minimalista. Presenta tutti e quattro i lati squadrati; è realizzata in massello, in MDF o in agglomerato.
Può essere impiallacciata, laccata, rivestita in laminato, in nobilitato, in melaminico, in dialux o in polimerico e bordata su tutti e quatto i lati in ABS o alluminio lucido o opaco o satinato.


L'anta dogata

Anta liscia con doghe orizzontali
E' un'anta sobria ed elegante nonostante la sua semplicità.
Unico particolare sono le scanalature ad intervalli regolari che definiscono le doghe. Esse possono essere larghe 12 cm oppure 17 cm per seguire o meno la linearità del cassetto.
L'anta con doghe verticali ha un telaio che la circonda ed è tipica dello stile vountry shabby vintageL'anta può essere realizzata in mdf o in massello e rivestita in polimerio, in carta melaminica oppure impiallacciata.

L'anta a doghe è tipica dello stile moderno quanto dello stile classico.
Nello stile moderno le doghe sono orizzontali e l'anta non presenta telaio.
Nello stile classico, le doghe sono perlopiù verticali e l'anta ha il telaio. E' l'anta tipica dello stile vintage, shabby e country.

L'anta a postformata

Anta liscia postforming

Tipica dello stile modermo, si distingue dall'anta liscia per i bordi. Nell'anta postformata i bordi laterali sono stondati. L'anta è perlopiù realizzata in agglomerato, più raramente in mdf e massello. In base al supporto è rivestita in carta melaminica, in laminato, oppure laccata o impiallacciata.



L'anta a saponetta

L'anta liscia a saponetta

E' un'anta particolare perché si presenta con i bordi superiore ed inferiore non solo stodati, ma anche smussati, un po' come una saponetta. Tipica dello stile moderno, in genere quest'anta è valorizzata da finiture lucide.

L'anta vetro 


E' un'anta quisitamente moderna che rende ogni cucina particolare ed elegante. E' realizzata in vetro e incorporata in un telaio di alluminio. Il vetro può essere satinato o laccato o ancora a specchio fumé, il cosiddetto vetro stopsol. Il vetro può essere liscio oppure serigrafato, mentre il telaio può essere in alluminio satinato oppure lucido.

Anta liscia a vetro con serigrafia e telaio alluminio

























giovedì 13 aprile 2017

Il marmo travertino un materiale prestigioso per pavimenti

Tra le varie pietre utilizzate nella pavimentazione, una molto interessante è proprio il travertino.

Stiamo parlando di una roccia sedimentaria utilizzatissima nell’edilizia e storica per il suo utilizzo da parte dei romani.

Il travertino viene estratto riccamente in Italia, in particolare nell’area del Lazio e nella Toscana, in Umbria e nelle Marche. Questa pietra viene utilizzata negli ambiti più vari, ma ha un ruolo specifico nella pavimentazione e nella costruzione. A livello storico non si possono non citare i vari edifici in travertino che comprendono chiese e monumenti.

Stiamo parlando infatti di una particolare varietà di marmo, nota per la sua bellezza e per il suo colore intenso.

L'utilizzo del travertino


In ambiente privato il travertino è riccamente utilizzato per la pavimentazione di abitazioni e per le strutture verticali

Pavimenti e pareti in travertino

Questa pietra è considerata particolarmente malleabile, offrendo così numerose possibilità di utilizzo e personalizzazione.

Di solito utilizzata per ambienti classici, questa pietra è capace di donare un’eleganza e uno stile che non hanno tempo e che riescono a rimandare al classicismo degli edifici italiani e delle loro decorazioni scultoree e ambientali.
Elevata è infatti la sua presenza in un ambiente di classe, niente vieta però di trovare il travertino in strutture moderne dove, il contrasto con questa pietra, crea nuove idee di design e visioni stilistiche.

Qualità del travertino


Il travertino è una pietra estremamente resistente, adatta per tutti gli ambienti. Grazie ai trattamenti più moderni, la manutenzione è diventata oggi molto semplice rispetto al passato dove necessitava più cura di altri materiali.

Pavimentazione in travertino per ambienti moderni

Gli unici ambienti dove il travertino è sconsigliato sono il bagno e la cucina a causa della sua porosità e della tendenza ad assorbire i liquidi. Come già detto esistono però numerosissimi trattamenti capaci di rendere questo splendido materiale dall’estetica indimenticabile, resistente ai vari agenti, antiscivolo e idrorepellente.

Scegliere il travertino significa scegliere la storia e un design fatto di una estetica unica che rimanda al più classico dello splendore architettonico.

Dove acquistare il travertino?


Questo materiale eccezionale va ricercato da rivenditori specializzati, ad esempio si può trovare il travertino su Petra, professionista delle pietre naturali. È proprio qua che sarà possibile scegliere tra moltissime possibilità e trovare quello che meglio si adatta alla nostra idea di abitazione e di decorazione. 

Travertino per esterni della PetraLe pietre naturali infatti si adattano a tutti i gusti e tutte le estetiche, diventando di fatto uno dei materiali più interessanti e importanti per la pavimentazione e per la casa. 

 

lunedì 10 aprile 2017

Risparmia spazio con gli innovativi armadi ad angolo

Avete problemi di spazio e state cercando una soluzione per poter conservare al meglio il vostro guardaroba? Se la risposta è sì, questo articolo farà sicuramente al caso vostro, in quanto oggi vogliamo parlarvi degli armadi ad angolo, considerati il tipo di guardaroba ideale per sfruttare al meglio lo spazio in un determinato ambiente. 

Nonostante le soluzioni di armadi lineari rimangono sempre le preferite parlando di arredamento, può capitare che una particolare composizione della camera non permetta l'inserimento degli stessi o perché presenti numerose finestre oppure per la posizione delle porte che può rendere difficoltoso l'inserimento del mobilio ed è proprio in queste circostanze che è si è spinti a cercare una soluzione alternativa, e tra queste la migliore sembra essere quella degli armadi ad angolo

Armadio ad angolo

Questi tipi di armadio risultano essere piuttosto comodi e funzionali e soprattutto perfetti per poter sfruttare gli angoli ed ancora porzioni di parete in modo intelligente; la loro modulabilità li rende ideali per poter essere inseriti in ogni tipo di ambiente, dalle camere da letto alle camerette, alle camere guardaroba e per finire ai saloni. 
A seconda dell'uso e anche della camera nella quale poi andranno collocati, è possibile scegliere tra diverse soluzioni come armadi ad angolo con una sola anta o armadi ad angolo a due ante e ancora armadi ad angolo a più ante. 

Per quanto riguarda la prima soluzione, ovvero quella di armadi ad angolo con una sola anta, questi vengono utilizzati per lo più per gli spazi molto ristretti e come dice la parola stessa, hanno una sola anta e sono molto capienti e comodi in quanto sfruttano l'angolo per il minor spazio possibile. 

Per quanto riguarda, invece, la seconda soluzione ovvero quella degli armadi ad angolo a due ante, questi sono un classico e sono molto interessanti perché sfruttano completamente l’angolo permettendo di risolvere in modo intelligente il problema degli spazi. 
E’ possibile scegliere inoltre tra le ante battenti o scorrevoli a seconda del proprio gusto. 

L'angolo con ante scorrevoli

Infine la terza soluzione è quella dell’armadio ad angolo a più ante, si tratta per lo più di un armadio che integra uno lineare e viene scelto per sfruttare due pareti di una stessa camera; anche in questo caso le ante possono essere scorrevoli o battenti. 

Composzione armadio ad angolo a più ante

Unico difetto degli armadi ad angolo può coincidere con la loro profondità, nel senso che in alcuni casi può risultare difficile raggiungere gli indumenti collocati nella parte centrale, dunque, quando vi accingete a comprare questo determinato tipo di armadio tenete conto di questo fattore.

mercoledì 5 aprile 2017

Provvedi alla ristrutturazione bagno con un metodo innovativo e originale, scoprilo qui!

Negli ultimi anni sempre più giovani escono molto presto dalle case dei propri genitori per andare a studiare all’estero, in altre parti d’Italia oppure semplicemente per ottenere la propria indipendenza.
Dato che non si parla di case definitive, i budget messi a disposizione per comprare o affittare casa diminuiscono notevolmente, tanto che spesso si scelgono soluzioni di convivenza oppure ci si accontenta di abitazioni appartenti alla famiglia o appartamenti da ristrutturare.

Bagno ristrutturato con disposizione innovativa
Il numero di locali a disposizione è stato molto ridimensionato e da un po’ di anni a questa parte la stanza più penalizzata è sicuramente la sala da bagno. La ristrutturazione bagno è una delle operazioni che maggiormente viene eseguita quando si entra in una casa nuova, per via delle piastrelle obsolete, per il malfunzionamento delle tubature o semplicemente per rendere più fruibile lo spazio interno.

Proprio questultimo punto è spesso preso in esame dalla maggior parte delle ragazze che vorrebbero avere una stanza tutta per loro dove rilassarsi e dedicarsi alla cura della propria persona dimenticandosi le brutte giornate. Esperti del settore hanno preso in esame questo bisogno e insieme a designer e archite& hanno pensato ad un modo originale ed innovativo per provvedere alla ristrutturazione bagno.

Affdandovi sempre a professionisti, potete pensare di suddividere il vostro unico bagno, in due distinti ambienti, diminuendo così gli spazi, ma aumentando il benessere. La suddivisione avviene ponendo al centro della stanza la doccia e successivamente chiudendo il tutto con due pareti in cartongesso. In questo modo si creeranno due stanze comunicanti.

Affnché questa ristrutturazione bagno possa dare i risultati sperati, bisogna che le dimensioni siano medio-grandi, ma soprattutto deve esserci la possibilità di creare due porte dalle quali entrare. Questo è un nuovo modo di utilizzare gli spazi tra coinquilini e in famiglia, dove tutti i componenti vogliono ritagliarsi qualche momento tutto per se tra benessere e relax.

Affidatevi a professionisti seri che partendo dai lavori di muratura, possano accompagnarvi in tutto questo percorso di ristrutturazione bagno, aiutandovi a scegliere sanitari, piastrelle, box e piatto doccia che più fa al caso vostro data la particolarità degli interventi. 



giovedì 30 marzo 2017

Riorganizzare il nostro vecchio giardino

Si avvicina la bella stagione, le temperature sono più calde ed è il momento di pensare a riorganizzare gli spazi esterni.
Serena Pagana firma un nuovo articolo per Arredamento Perfetto consigliandoci come riorganizzare il giardino dopo il lungo inverno appena passato.
Chi vive in una casa dove è presente un ambiente esterno, sa che questo ha bisogno di continue attenzioni e manutenzioni.
Ci sono anche delle volte, dove vorremo ridare al nostro ambiente esterno un restyling, semplicemente perché non ci piace più o abbiamo cambiato idea sull’uso di alcuni spazi.
Consideriamo sempre una parte da adibire proprio a giardino, con delle piante o dei fiori e un bel prato erboso, non dimentichiamoci, però, di scegliere ciò che pianteremo in base al nostro, più o meno valido, pollice verde, salvo che non abbiamo un giardiniere di fiducia che si prenderà cura di tutto.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...